martedì 30 agosto 2011

Squadratura

L’operazione di squadratura è fondamentale per utilizzare il pezzo in una qualsiasi costruzione di falegnameria. Un errore in questa fase si ripercuote sicuramente su tutto il manufatto.
La prima operazione è la spianatura e il livellamento di una faccia del pezzo da lavorare. Si prosegue quindi piallando a 90° rispetto ad essa un bordo lungovena. Questa operazione si esegue con una jointer, una pialla piuttosto lunga che assicura la planarità del bordo.


Per piallare a 90° a mano libera è necessaria una certa pratica. Ci si può aiutare con le dita della mano sinistra che poste sotto la suola (attenti alla lama!) contrastano l’inclinazione dell’attrezzo.



 Sono anche in commercio particolari guide che si attaccano alla pialla e permettono di piallare bordi perfettamente squadrati.
Lo step successivo consiste nel tagliare il pezzo vicino alle dimensioni finali, lasciando qualche mm in più per la squadratura del secondo bordo che viene fatta subito dopo. In questa operazione il pezzo viene portato alla larghezza finale.

Con un graffietto si marcano i bordi dello spessore voluto, utilizzando la faccia gia spianata come guida per tracciare.


Si procede infine alla spianatura della faccia opposta avendo come riferimento i segni tracciati sui bordi.




Nessun commento:

Posta un commento